Crocs nei guai in Giappone

14 Ago

Leggo e ripubblico dal blog di Gianluca e Kanako una succosa notizia sulla nostra amatissima ditta produttrice dei famosi zoccoli gommosi, Crocs

In seguito all’ennesimo incidente, il Ministero dell’Economia giapponese ha aperto un’inchiesta riguardo ai famosi sandali americani Crocs e ai loro speciali accessori, chiamati “Jibbits”, che dallo scorso anno hanno già causato ferite sui piedi di 5 persone, 4 dei quali bambini.I Jibbits sono delle piccole decorazioni da applicare attraverso i forellini che si trovano sopra al sandalo Crocs. Dallo scorso anno sono stati prodotti circa 560 tipi, in vendita a 300-400 yen l’uno.
Secondo la Crocs Asia di Tokyo, il 18 giugno scorso nella prefettura di Miyazaki una ragazza di 19 anni ha subito il distaccamento delle unghie del piede sinistro dopo aver applicato i Jibbits ai suoi sandali; stessa sorte è toccata lo scorso 17 luglio a un bimbo di 3 anni della prefettura di Aichi, e a uno di 4 della prefettura di Fukuoka. Anche nell’incidente avvenuto nel mese di agosto dello scorso anno era coinvolto un bambino.Indagando sugli incidenti verificatisi a Gunma e Osaka, l’Azienda ha scoperto che i sandali indossati erano troppo grandi rispetto alla taglia del piede. Il distaccamento delle unghie del piede sembrerebbe quindi da attribuire all’erroneo movimento dei esso all’interno del sandalo.
La stessa Azienda ha provveduto a pubblicare un avviso sul sito web per informare del pericolo corso in caso di applicazione dei Jibbits in prossimità delle punte dei piedi, integrando con l’informazione diretta all’atto dell’acquisto. Il rappresentante dell’Azienda in Giappone si augura che la scelta delle Crocs avvenga in base alla propria taglia e facendo attenzione alla posizione in cui si applicano questi piccoli accessori.
Le Crocs hanno avuto un grandissimo successo soprattutto tra i giovani, raggiungendo l’importante cifra di 3.900.000 paia vendute solo nel 2007. Sfortunatamente, per via del loro materiale morbido e facilmente estensibile, il numero degli incidenti avvenuti sulle scale mobili e soprattutto a danno dei bambini, ha messo in allarme il Ministero dell’Economia, che ha chiesto all’Azienda maggiore attenzione sul prodotto.(fonte claudia casu)
Il sorrisino è sempre appeso ad un angolino della bocca 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: