Don’t mess with Crocs – Non scherzare con Crocs

19 Mar

picture courtesy of Fordan

Questo post è stato editato , rivisto e corretto dal nostro legale di fiducia e riporta fedelmente il testo della circolare che stiamo per inviare a tutti i nostri clienti.

Gentile cliente,
con la presente siamo ad informare di quanto accaduto nei mesi di gennaio e febbraio 2008.

A seguito di una segnalazione da parte di Crocs Inc. relativa alla presunta vendita del loro modello “Mammouth” con marchio contraffatto, la Procura della Repubblica di Pistoia eseguiva nel gennaio scorso, delegando a ciò la Guardia di Finanza, indagini anche presso la società scrivente.
Presso il nostro stabilimento non veniva rinvenuto alcun modello con marchio contraffatto Crocs, tant’è che la perquisizione dava esito negativo.

Durante il suddetto accesso, venivano individuati i nostri modelli “Pilu”, “Gummy” e “Gummy Flower”, regolarmente marcati “Dema”, modelli che, però, secondo un perito che accompagnava i finanzieri (in sostanza un perito incaricato da Crocs Inc.) costituivano contraffazione del modelli “Cayman” di Crocs Inc.-
A seguito di ciò, sempre alla fine del mese di gennaio, su decreto della Procura di Pistoia, la Guardia di Finanza eseguiva il sequestro probatorio di circa 120.000 paia di tali modelli.

La scrivente proponeva immediatamente ricorso al Tribunale del Riesame di Pistoia che, con provvedimento 19/2/2008, disponeva l’immediato dissequestro dei modelli “Gummy” e “Gummy Flower”, confermando il sequestro solamente per il modello “Pilu”.

In sostanza il Tribunale di Pistoia, accogliendo le nostre tesi difensive, ha ritenuto che non vi sia contraffazione del modello Cayman di Crocs Inc, alla luce della pronuncia di invalidità di tale modello da parte dello UAMI, che ha ritenuto il medesimo privo dei carattere individuale e pre-divulgato sul mercato (potete leggere tale pronuncia sul sito web dell’UAMI). Se di Vostro interesse, inoltre, potete consultare una copia del sito web della Holey Soles (il documento evidentemente scomodo è stato rimosso dai server dell’azienda Canadese ed anche dalla cache di Google !!) dove troverete tutta la storia di tale modello, ed in particolare il fatto che fu ideato da soggetto diverso da Crocs Inc.-

Non è invece condivisibile la decisione del Tribunale di Pistoia riguardo all’asserita contraffazione del modello “Pilu”, poiché, sulla base di pareri tecnici e legali in nostro possesso, vi sono seri elementi per ritenere invalido anche tale modello; la scrivente, perciò, farà valere le proprie ragioni nelle sedi competenti.

La decisione del Tribunale di Pistoia non ha però risolto la vicenda; infatti, Crocs Inc., facendo leva su di un regolamento comunitario a tutela della proprietà industriale, ha segnalato allo SVAD (Servizio Vigilanza Antifrode Doganale) l’eventualità che la scrivente potesse importare calzature in contraffazione dei modelli da essa registrati. Tale iniziativa ha comportato il blocco doganale dei modelli Dema “Gummy” e “Gummy Flower” e, nonostante la suddetta decisione del Tribunale di Pistoia ed altre iniziative, ad oggi non è stato possibile togliere tale blocco.

I tempi per risolvere la vicenda non si presentano brevi, così come non è possibile prevedere quando sarà disposto lo slocco della merce in dogana; per cui, qualora non sia possibile averlo in tempi ragionevoli, saremo nella impossibilità materiale di consegnarVi i seguenti articoli della nostra collezione estate 2008:

  • Gummy Classic
  • Gummy Melange
  • Gummy Flower
  • Gummy Coccicuore
  • Gummy Pscichedelic

Riteniamo che l’iniziativa della Crocs Inc. sia illegittima in virtù delle argomentazioni richiamate dal Tribunale di Pistoia e di altre considerazioni.

Fra l’altro, la suddetta iniziativa appare sicuramente strumentale a “condizionare” il mercato di una calzatura di grande successo e che praticamente viene commercializzata da quasi tutte le imprese del settore, con marchi diversi.

Se così fosse, sarà assai probabile che Crocs Inc. adotti simili iniziative nei confronti di altri importatori o venditori finali; per cui è consigliabile molta prudenza nel “trattare” i modelli in questione.

Siamo molto spiacenti di non poterVi fornire le calzature ordinate e ciò, come capirete, costituisce per noi un gravissimo danno commerciale; purtroppo non possiamo fare altrimenti fino a quando non avremo ottenuto, così come crediamo, piena giustizia.
Per qualsiasi chiarimento siamo disponibili alle seguenti coordinate

Distinti saluti.

Dema srl

2 Risposte to “Don’t mess with Crocs – Non scherzare con Crocs”

  1. antonde 19 marzo 2008 a 12:56 #

    Ho editato il post in questo momento , rendendomi conto che il link alla cache di google del documento di holey soles non funzionava più.
    E’ pazzesco che il post scomodo sia stato rimosso anche dalla cache di google , quando tutti sappiamo che alcuni documenti vengono conservati per anni.
    Per fortuna che avevo fatto una copia e l’ho depositata sul nostro server.

Trackbacks/Pingbacks

  1. Un grazie sentito a Luca Luciani « demanews blog - 5 aprile 2008

    […] Da lunedì prossimo si ri-corporateblogga , ché i tempi non sono per niente  facili qui in Dema. […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: